bechararahi2Bishara al Rahi, è il 77mo patriarca della Chiesa cattolica maronita in Libano, eletto Martedì 15 marzo 2011 dal Sinodo dei vescovi riunito da una settimana a Bkerki, sulle montagne a nord-est di Beirut.

Secondo la tradizione della Chiesa maronita non c'è nessun “fumo bianco”, ma due persone appartenenti alla famiglia Khazen, denominata "guardia del patriarcato", che aprono i portali della sede di Bkerki, mentre il segretario del collegio elettorale, Monsignor Joseph Touq, annuncia la buona notizia, dicendo: "E’ stato eletto nel Consiglio dei vescovi del patriarcato maronita, il vescovo Beshara Rai, Patriarca della Chiesa maronita".
Le campane di tutte le chiese maronite del Libano hanno suonato ininterrottamente per circa mezz’ora. Una quarantina di vescovi, provenienti dal Libano, dal Medio Oriente, dall’Europa e dalle due Americhe, si era riunita lo scorso 9 marzo per eleggere il successore del patriarca Nasrallah Sfeir, anziano cardinale, dal 1986 a capo della chiesa Libanese. Nasrallah Sfeir, lo scorso febbraio, a 90 anni, ha rassegnato le sue dimissioni con una lettera al Papa.
La chiesa Maronita celebra Quest’anno il 1600 anni della morte del suo fondatore San Marone.
Al Patriarca appena eletto l’augurio della Comunità libanese del Movimento Ecclesiale Carmelitano.